Forme di Ingegno 2014: Leonardo da Vinci

Ci stiamo preparando per la quinta edizione della Mostra di “Forme di Ingegno”, in cui il protagonista sarà il Grande Leonardo Da Vinci, con riproduzioni delle sue macchine più belle, grazie alla collaborazione con il Prof. G. Covolan, V. Cunial, I Morgan di Treviso e l’ITIS C. Grassi di Torino!

Vi aspettiamo dal 10 al 25 Maggio presso l’ex Convento dei Frati Cappuccini!

UPDATE: La Mostra sarà aperta anche il 31 Maggio e il 1° Giugno dalle ore 15 alle 19.

 

Locandina Forme di Ingegno 2014 - Leonardo

Dal volantino…

 

“L’Associazione culturale “Ingenium” presenta, per la seconda volta nei locali dell’ex Convento dei Cappuccini di Busca, attuale sede operativa del sodalizio culturale, già dal suo nascere persegue l’intenzione di individuare ed evidenziare il “bello” anche in quegli spazi dell’attività umana non direttamente riconducibili alle classiche espressioni dell’arte.

Bella e quindi degna di osservazione e considerazione pensiamo che sia anche la capacità, il talento che stimola da sempre l’uomo “nell’arrangiarsi”, nel trovare soluzioni tecniche in grado di sostenerlo ed aiutarlo specialmente nell’espletamento dell’attività lavorativa, sia rurale che artigianale o industriale.

In questo contesto, come non dare voce ad un personaggio che, più di ogni altro, è stato in grado di inventare i congegni più disparati, frutto di un ingegno fuori dal comune, in tempi nei quali la tecnica era ancora di là da venire? Leonardo da Vinci ha saputo contemperare l’attività artistica classica con un’inedita capacità ingegneristica. Non per niente, come italiani, ne andiamo orgogliosi.

Per questo l’Associazione “Ingenium” ha deciso di dedicare a lui la presente Mostra e lo fa presentando due gruppi di riproduzioni in scala di congegni da lui ideati e riscontrabili nei suoi vari “Codici”.

Parte del materiale proviene dal Veneto ed è opera di un gruppo di amici: il Prof. G. Covolan, I. Morgan, V. Cunial, i quali, con passione e bravura, hanno riprodotto un buon numero di queste macchine leonardesche.

Una seconda parte arriva invece dall’I.T.I.S. C. Grassi di Torino, che annovera tra le sue specializzazioni un indirizzo aeronautico. Presenterà alcuni studi di Leonardo relativi al volo, che saranno affiancati da elementi (motori di aereo, ali, ecc.) che negli ultimi secoli hanno segnato lo sviluppo dell’aviazione.

Infine, sarà possibile ammirare l’esposizione, seppur parziale e provvisoria, di alcuni dei tanti macchinari d’epoca che l’Associazione ha già raccolto e che verranno ospitati nel futuro Parco-Museo, insieme alla collezione di mini motori Vacuum, Stirling e a vapore di F. Gaveglio e i laboratori in miniatura costruiti dal piaschese P. E. Agasso.

 

Durante le domeniche interessate, si potranno osservare dal vivo le evoluzioni di mini elicotteri e droni”